Approfondimenti

Torna all'archivio

Iscrizioni ambiente online Neoassunti 2019

Gianmarco Bei, Lorenzo Calistri, Micol Chiarantini, Sara Martinelli

Iscrizioni ambiente online Neoassunti 2019

Guardando la rappresentazione di gennaio sui dati della formazione in corso viene in mente l’immagine di una grande nave che ha lasciato il porto: l’anno di formazione e prova ha preso il largo e procede ormai a velocità di crociera, passeggeri ed equipaggio, ciascuno affaccendato nelle proprie mansioni.

Facciamo dunque un sintetico bilancio delle prime tappe di questo viaggio.

Le iscrizioni sono ormai quasi completate: 28.544 passeggeri imbarcati, ovvero docenti iscritti all’ambiente online di supporto di cui 6.467 risultano iscritti al percorso annuale FIT.
La maggior parte dei docenti ha già preso contatti con i loro tutor; ben 22.213 utenti hanno completato l’associazione col tutor attraverso la funzione specifica dell’ambiente online.
[Dati riferiti al 21 gennaio 2019].

Le iscrizioni si sono svolte secondo il consueto andamento, ovvero con un ingresso massiccio nelle prime due settimane di apertura dell’ambiente online, proseguendo fino ad oggi più lentamente.

La proporzione di genere tra gli iscritti all’ambiente ricalca i prospetti già visti negli anni passati con una predominanza media del genere femminile (82% verso 18%) così ripartita per fasce di età:

Nel prospetto a seguire, si evidenziano le differenti distribuzioni territoriali degli iscritti all’ambiente. Sono stati analizzati due gruppi: 1) docenti neoassunti e con passaggio in ruolo 2) docenti in percorso annuale FIT.
Nel grafico, in viola è espressa la percentuale degli iscritti di ogni regione (neoassunti + FIT) rispetto alla popolazione nazionale degli stessi.
In fucsia la percentuale che indica, invece, i docenti FIT rispetto alla percentuale degli iscritti di quella regione.

Secondo un modello ormai ben consolidato nel tempo, le attività in presenza e online stanno procedendo di pari passo e si contano già 37.760 esperienze riportate dai docenti all’interno del Curriculum Formativo, la sezione che consente al docente (sia neoassunti che docenti in percorso annuale FIT) di documentare alcune delle esperienze professionali più significative.

Contemporaneamente è in corso un gran lavoro da parte dell’equipaggio: si sono svolti o si stanno svolgendo in tutte le regioni gli incontri preliminari e di coordinamento per lo svolgimento delle attività e la formazione dei tutor. Nei siti web degli Uffici Scolastici Regionali sono reperibili molti materiali e i documenti prodotti durante questi eventi (si veda la mappa dei referenti regionali).
Risorse, materiali e modelli sono presenti nelle tre sezioni del Toolkit (docenti, tutor, referenti della formazione) così come i documenti utilizzati negli incontri per i referenti territoriali della formazione neoassunti che si sono svolti nel mese di dicembre nelle città di Roma, Milano, Napoli e Mestre (Tookit sezione “Referenti”)

Molti docenti sono impegnati anche nella redazione del Bilancio iniziale delle competenze: 14.656 Bilanci risultano ad oggi in lavorazione, mentre 4.042 sono già stati inviati definitivamente al sistema.
Si ricorda a riguardo che non vi è una data limite pósta per l’invio definitivo dei Bilanci nell’ambiente online, se non quella richiesta dal Dirigente Scolastico della scuola di servizio, tuttavia l’impianto del modello formativo suggerisce di completare questa attività entro il mese di gennaio per poi focalizzarsi sulle altre attività anche alla luce dell’esperienza del Bilancio delle competenze.

La compilazione del Bilancio è anche strettamente connessa alla redazione del Patto formativo per lo sviluppo professionale che il docente stipula assieme al Dirigente Scolastico, sentito il tutor. Attraverso questo atto, le parti si impegnano a definire la progettazione del percorso formativo del docente neoassunto, che andrà a rafforzare le competenze individuate attraverso un processo di auto-valutazione e sulla base delle necessità della scuola. A tal proposito, si segnala che nella sezione toolkit dell’ambiente sono reperibili anche modelli di patto formativo messi a disposizione da numerose regioni, che possono aiutare tutti gli attori nella redazione e nell’individuazione degli obiettivi del percorso formativo.

Ricordiamo a tutti di utilizzare gli appositi canali previsti per l’assistenza alle funzioni dell’ambiente online, cioè la consultazione delle FAQ e – nel caso di problemi persistenti – il contatto col servizio di supporto attraverso l’apposito sistema di Assistenza online. Entrambi i servizi sono accessibili dalla home page dell’ambiente di formazione.

A tutti i passeggeri e all’equipaggio: Buon viaggio!